Capacità di rimozione prionica dei processi produttivi delle proteine plasmatiche: una raccolta dati ottenuta dal PPTA.

Sulla base dei dati epidemiologici finora disponibili l’infezione prionica responsabile della malattia di Creutzfeldt-Jakob variante non rappresenta, in realtà, una minaccia per la produzione di emoderivati. Tuttavia le aziende rivolgono estrema attenzione alla possibilità di rimozione del prione nelle singole fasi produttive (precipitazione, cromatografia, filtrazione, etc) al fine di immettere in commercio prodotti il più possibile sicuri per i pazienti.

Questo articolo riporta i dati ottenuti da differenti studi circa l’eliminazione prionica nelle singole fasi di produzione, considerate singolarmente o in combinazione, riscontrando, nei singoli step, modalità di rimozione valide ed anche complementari tra loro, con risultati sovrapponibili tra le varie casistiche. Pertanto se da un lato il rischio di contaminazione dei preparati è, allo stato attuale, soltanto teorico, dall’ altro lato le singole fasi produttive mostrano, di fatto, un’intrinseca capacità di eliminazione prionica dai preparati.


 

Transfusion. 2013 Sep;53(9):1894-905

Prion removal capacity of plasma protein manufacturing processes: a data collection from PPTA member companies.

Cai K, Gröner A, Dichtelmüller HO, Fabbrizzi F, Flechsig E, Gajardo R, von Hoegen I, Jorquera JI, Kempf C, Kreil TR, Lee DC, Moscardini M, Pölsler G, Roth NJ

Altre notizie della sezione

9 novembre 2015

Gestione del rischio di trasmissione iatrogena della malattia Creutzfeldt-Jakob in Regno Unito.

Nel Regno Unito 77 casi di Creutzfeldt-Jakob (CDJ) sono risultati di natura iatrogena ed in particolare connessi con l’impiego di emoderivati. Un Panel di esperti ha disposto per la Gran Bretagna una serie di misure preventive, compresi il ritiro dal commercio di lotti di prodotto a rischio o la messa in quarantena della strumentazione chirurgica. […]

5 novembre 2015

Ricerca di malattia di Creutzfeldt-Jakob variante associata a trapianto di organi o tessuti nel Regno Unito.

Questo articolo propone un’analisi di tipo retrospettivo, condotta nel Regno Unito, mirata alla ricerca di casi di malattia di Creutzfeldt Jakob variante (vCJD) associata al trapianto d’ organo. Fatta eccezione per un caso di vCJD in un soggetto sottoposto in precedenza a trapianto epatico, senza tuttavia evidenza di malattia da prione nel donatore e negli […]

5 novembre 2015

Sicurezza degli emoderivati trasfusi nei primati ed ottenuti da portatori di malattia di Creutzfeldt-Jakob variante con l’impiego di dispositivi per la rimozione dei prioni dalle donazioni infette: un update degli ultimi 5 anni.

Sono incoraggianti i risultati di questo studio, tuttora in corso, circa la possibilità di rimozione delle infezioni da prione dalle donazioni infette con il ricorso ad appositi dispositivi filtro, in particolare del tipo P-Capt.  Gli autori riportano infatti un rischio di infezione di Creutzfeldt-Jakob associato alla trasfusione di emazie da donatore infetto nei primati sani […]