Effetto protettivo della ridotta tensione di ossigeno sul danneggiamento delle proteine del plasma durante il processo di inattivazione dei patogeni.

Le tecniche di inattivazione dei patogeni impiegate per aumentare la sicurezza degli emocomponenti agiscono danneggiando irreversibilmente gli acidi nucleici.

Questo lavoro, condotto in Belgio e pubblicato il 29 ottobre 2013, dimostra per la prima volta il ruolo protettivo che le condizioni di ridotta tensione di ossigeno esercitano verso i danni che si verificano durante il processo di inattivazione del plasma con riboflavina. Questo processo, infatti, genera specie reattive dell’ossigeno che danneggiano anche le proteine plasmatiche.

La rimozione dell’ossigeno protegge dunque proteine come l’ADAMTS 13, il fattore VIII e il fibrinogeno dai danni causati dai processi ossidativi che si verificano durante il processo di inattivazione.

Altre notizie della sezione

14 aprile 2013

Sicurezza nella terapia sostitutiva, farmacovigilanza ed emovigilanza

Con i nuovi protocolli di sicurezza nel trattamento del sangue donato il rischio di contrarre una malattia infettiva è sempre più raro. Scopriamo perchè.

18 giugno 2013

Un supercomputer ricostruisce il capside del virus HIV

Blue Waters è una razza rara di supercomputer che può gestire uno quadrilione di operazioni al secondo ed è in dotazione al “National Center for Supercomputing Applications” dell’Università dell’Illinois a Urbana-Champaign,. Grazie ad esso, i ricercatori dell’Università dell’Illinois hanno determinato l’esatta struttura chimica del capside dell’HIV, un guscio proteico compost da oltre 1.300 proteine identiche […]

18 giugno 2013

Sangue artificiale in Scozia

I ricercatori scozzesi hanno ottenuto il semaforo verde per il primo trial sull’uomo con il sangue prodotto in laboratorio. Gli scienziati del Centro scozzese per la medicina rigenerativa di Edimburgo sperano di utilizzare le cellule staminali per la produzione di sangue su scala industriale. Questo prodotto sarà sicuro dal punto di vista infettivologico. Questo è […]