Emergenza Ebola

Da Marzo 2014 è in corso una epidemia di malattia da virus Ebola (Evd) in Africa occidentale. I primi casi segnalati si sono verificati nella regione della Guinea sud-orientale, vicino al confine con la Liberia e la Sierra Leone.

Il 6 Agosto 2014 l’OMS ha dichiarato che l’epidemia di Ebola presente nell’Africa occidentale rappresenta una emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale e pertanto ha emanato raccomandazioni per il controllo della diffusione della malattia. Tali raccomandazioni sono state recepite a livello nazionale dal Ministero della Salute e a livello Regionale dagli Assessorati alla Sanità. Inoltre, sul sito istituzionale del Centro Nazionale Sangue è presente una nota informativa relativa all’epidemia di ebola. Il link riportato di seguito è il collegamento diretto alla pagina della nota informativa:

Tale nota informativa è stata redatta per completare le informazioni tempestivamente aggiornate dal Ministero della Salute e ha lo scopo di invitare i servizi trasfusionali a mantenere l’allerta sul rientro dei donatori in conclusione dell’estate.

Altri siti di interesse sono:

OMS – virus ebola
Ministero della Salute

Altre notizie della sezione

28 luglio 2014

Caratterizzazione genetica e genotipica del virus dell’Epatite B (HBV) isolato da donatori con infezione da HBV occulta.

Questo articolo analizza la possibilità di trasmissione del virus dell’Epatite B da parte di donatori con bassi livelli del virus e pertanto negativi ai test di screening trasfusionali.   Vox Sang. 2014 Jul 17. doi: 10.1111/vox.12178. [Epub ahead of print] Genetic characterization and genotyping of hepatitis B virus (HBV) isolates from donors with an occult […]

28 luglio 2014

Persistenza del virus West Nile all’interno dei globuli rossi mesi dopo la scomparsa del virus dal plasma: implicazioni per la sicurezza trasfusionale e trapiantologica.

Questo articolo è particolarmente importante perché testimonia che l’infezione da virus West Nile può persistere anche mesi dopo l’eliminazione del virus dal plasma, costituendo così un rischio infettivo per il sangue trasfuso e/o gli organi trapiantati

3 febbraio 2014

il virus giant blood Marseillevirus-like (GBM) si trasmette anche con il sangue. Uno nuovo studio lo conferma

La trasmissibilità tramite sangue del virus GMB  (giant blood Marseillevirus-like) trova conferma anche in un altro recente lavoro nel quale è stata determinata la prevalenza dell’infezione   in pazienti talassemici e in donatori di sangue asintomatici che si aggira attorno al 13% nei donatori e al 23% nei talassemici.