Epidemia di epatite A anche negli Stati Uniti

La Federal Drug Administration (FDA) indaga su 49 casi di epatite A diagnosticati, fino al 4 giugno 2013, in Arizona, California, Colorado, Hawaii, New Mexico, Nevada e Utah.

Imputata una miscela di frutti di bosco congelati contenenti semi di melograno venduta per le proprietà antiossidanti.

Altre notizie della sezione

18 giugno 2013

Test su donatori di sangue del Regno Unito per rilevare l’esposizione al parvovirus umano 4 con “time-resolved fluorescence immunoassay (TRFI)” e Western blot come test di conferma sui campioni reattivi.

Il Parvovirus umano 4 (ParV4) è stato recentemente descritto e identificato quale nuovo membro della famiglia dei Parvoviridae, alla quale appartiene anche Parvovirus B19. Esso è stato rilevato anche in campioni di pool di plasma. Attualmente, le informazioni sul significato clinico delle infezioni da ParV4 sono molto limitate. In uno studio su pazienti emofilici con […]

2 maggio 2013

La terapia combinata sofosbuvir-ribavirina sembra essere promettente per l’epatite C.

Uno studio recentemente pubblicato sul New England Journal of Medicine evidenzia che combinando sofosbuvir e ribavirina nei pazienti affetti da epatite C che non possono assumere l’interferone si è potuto ottenere un tasso di guarigione del 78% dopo tre mesi di trattamento. Nei pazienti che non rispondono all’interferone, lo studio riporta un tasso di guarigione […]

1 maggio 2013

Il sistema di allerta rapido internazionale e la prevenzione della diffusione degli agenti patogeni emergenti.

Gli operatori sanitari e i ricercatori hanno oggi maggiori capacità di identificare rapidamente gli agenti patogeni, isolare i pazienti sospettati di essere infetti, prevenire la trasmissione delle malattie tra diversi paesi e di condividere le informazioni tra i vari stati grazie alle modifiche normative apportate dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dopo l’epidemia di SARS […]