Epidemia da virus Chikungunya e donazioni di sangue

Il virus chikungunya, diffuso dalle zanzare appartenenti al genere Aedes, è stato recentemente responsabile di alcune epidemie ai Caraibi e Porto Rico. L’infezione causa febbre e dolori aspecifici muscolari ed articolari che possono persistere per mesi. Uno studio recentemente pubblicato dimostra che, durante l’epidemia di Chikungunya in quelle zone, ben il 25% dei donatori di sangue si erano sieroconvertiti. Questo articolo evidenzia come il rischio di trasmissione del virus con le trasfusioni debba essere attentamente monitorato, specialmente durante le epidemie.


High Incidence of Chikungunya Virus and Frequency of Viremic Blood Donations during Epidemic, Puerto Rico, USA, 2014. 

Simmons G, Bres V, Lu K, Liss NM, Brambilla DJ, Ryff KR, Bruhn R, Velez E, Ocampo D, Linnen JM, Latoni G, Petersen LR, Williamson PC, Busch MP.
Emerg Infect Dis 2016

Altre notizie della sezione

14 dicembre 2015

Studio sulla qualità delle attuali tecniche di rilevamento dei diversi ceppi del West Nile Virus

Il virus West Nile è un arbovirus trasmissibile attraverso la trasfusione di sangue soprattutto nel periodo di infezione asintomatica. Per mantenere una certa sicurezza nelle trasfusioni in America i donatori di sangue vengono testati per il WNVRNA mediante la tecnologia di amplificazione dell’acido nucleico. In Australia si è diffuso il ceppo Kunijn del virus West Nile, […]

3 dicembre 2015

La continua sfida dei virus alla sorveglianza trasfusionale: HHpgV-1

Un interessante lavoro americano sottolinea l’importanza di continuare a sorvegliare e studiare i soggetti sottoposti a trasfusioni di emocomponenti ed emoderivati. Le valutazioni effettuate prima e dopo tale esposizione hanno permesso di identificare un nuovo virus, denominato Human Hepegvirus 1 (HHpgV-1), che presenta analogie del genoma con il virus dell’epatite C (HCV) e con il […]

1 dicembre 2015

Il ruolo delle microparticelle nell’infiammazione e nelle trasfusioni

Le microparticelle sono piccole vescicole (0.05-1.0 µm) con una membrana a doppio strato fosfolipidico. Si trovano nei fluidi biologici, incluso il sangue periferico. Il loro ruolo non è ben conosciuto, esse si formano a seguito di attivazione e apoptosi cellulare da varie linee cellulari, in particolare globuli rossi, piastrine, globuli bianchi e cellule endoteliali. Trasferiscono […]