L’American Medical Association invita a riconsiderare la politica di sospensione a tempo indefinito dalla donazione di sangue dei maschi che hanno rapporti omosessuali.

L’AMA ha sollecitato la Federal Drug Administration a modificare la sua politica di sospensione a vita dalle donazioni di sangue dei donatori maschi che hanno rapporti omosessuali a favore di una politica basata sulla valutazione dei donatori su base individuale. “Questa nuova politica sollecita un cambiamento di politica federale per garantire che il divieto di donare il sangue o la sospensione dalla donazione siano applicati ai donatori in base al loro livello individuale di rischio e non siano invece basati sul loro orientamento sessuale”, ha detto il dottor William Kobler del consiglio direttivo dell’AMA.

Altre notizie della sezione

3 luglio 2013

La modifica dei criteri di selezione dei donatori di sangue per i maschi che hanno rapporti omosessuali non ha un impatto significativo sull’incidenza di infezioni da HIV in Italia.

Uno studio italiano recentemente pubblicato su Blood Transfusion dimostra che la modifica dei criteri di selezione dei donatori di sangue per i maschi che hanno rapporti omosessuali (da sospensione permanente a valutazione individuale del rischio sessuale) non ha un impatto significativo sull’incidenza di infezioni da HIV in Italia. “Suligoi B, Pupella S, Regine V, Raimondo […]

18 giugno 2013

Dimostrazione della trasmissione del parvovirus B19 in pazienti con difetti della coagulazione trattati con concentrati di fattori della coagulazione nell’era degli screening con le tecnologie NAT

Questo articolo sottolinea come l’introduzione dello screening per il DNA di parvovirus B19 per i pool di plasma per la preparazione di plasma-derivati,  a partire dal 2000, non sia riuscito a eliminare il rischio di trasmissione di questa infezione virale tramite questi prodotti del sangue. Lo screening prevede che i pool di plasma contenenti  una […]

18 giugno 2013

Epidemia di epatite A anche negli Stati Uniti

La Federal Drug Administration (FDA) indaga su 49 casi di epatite A diagnosticati, fino al 4 giugno 2013, in Arizona, California, Colorado, Hawaii, New Mexico, Nevada e Utah. Imputata una miscela di frutti di bosco congelati contenenti semi di melograno venduta per le proprietà antiossidanti.