Le infezioni virali: Epidemiologia e trattamento

Numerosi patogeni virali possono essere trasmessi attraverso il sangue. La maggior parte dei virus,  infatti,  si diffonde nell’organismo ospite trasportato dal circolo  ematico (viremia) per raggiungere il suo organo bersaglio. Il grado di sicurezza trasfusionale garantito dall’azione combinata della selezione clinico-anamnestica dei donatori volontari, periodici e non remunerati, e dei metodi sierologici e di amplificazione genomica per lo screeening delle infezioni trasmissibili è in questo momento molto elevato.

Il rischio di trasmissione con la terapia trasfusionale d’infezioni da virus dell’epatite B, dell’epatite C e dell’HIV è progressivamente diminuito nel corso degli ultimi decenni grazie all’introduzione di numerose strategie di prevenzione. La fase finestra, cioè il divario temporale che va dal momento del contagio a quello della sieroconversione, durante la quale un donatore infetto può avere una viremia elevata in assenza di segni e/o sintomi d’infezione, è, infatti, stata notevolmente ridotta dall’azione combinata delle misure sopra ricordate.

leggi tutto

5 dicembre 2016

Rapporto costo-utilità del trattamento precoce dell’infezione da Epatite C nell’era dei nuovi antivirali

La disponibilità dei nuovi regimi di terapia antivirale altamente efficaci contro il virus dell’epatite C (HCV) senza uso di interferone ha creato grandi aspettative nei pazienti finora esclusi dall’accesso a tali farmaci secondo i criteri di priorità adottati in Italia dall’AIFA (vedi articolo del 22 luglio in questa sezione). Si tratta dell’ampia popolazione di soggetti […]

17 novembre 2016

Sofosbuvir/velpatasvir: un trattamento pangenotipico per l’infezione cronica da HCV con elevata efficacia e buona tollerabilità

Due recenti review, pubblicate dalle riviste Drugs e The Annals of Pharmacotherapy, fanno il punto sui dati disponibili circa l’associazione di sofosbuvir e velpatasvir, inibitori diretti delle polimerasi del virus epatitico C (HCV) NS5B e NS5A, rispettivamente. Questa associazione è stata valutata in una serie di trials clinci denominati ASTRAL come regime di trattamento pangenotipico […]

9 novembre 2016

Prevalenza, incidenza e fattori di rischio di infezione da HIV nei donatori di sangue del sud-est degli Stati Uniti

Il virus dell’immunodeficienza umana (HIV) può essere trasmesso attraverso la trasfusione di emoderivati. Il sud degli Stati Uniti ha un alto tasso di infezioni da HIV per le caratteristiche della popolazione che ha un ridotto accesso alle cure mediche, un’alta percentuale di povertà e di resistenza alla diagnosi e prevenzione dell’HIV. In questa popolazione abbiamo […]

11 ottobre 2016

Sieroprevalenza dell’infezione da HEV nei donatori di sangue Irlandesi

In Europa la maggior parte di infezioni da virus dell’epatite E (HEV) è causato dal genotipo 3. La più alta prevalenza di positività anticorpale all’HEV nel nostro continente si riscontra in Olanda dove raggiunge il 27% dei donatori, seguita da Francia 23.6%;  Spagna con il 20%; Danimarca 19.8%;  Inghilterra e Galles con il 12%. Lo […]

14 settembre 2016

Malaria: l’attuale rischio trasfusionale e le strategie di prevenzione, in particolare nei paesi endemici

La malaria (detta anche paludismo) è una devastante parassitosi provocata da protozoi del genere Plasmodium (quattro le specie più diffuse, il Falciparum la più pericolosa), endemica nelle regioni tropicali e sub-tropicali del mondo. Il serbatoio del parassita è costituito dagli individui cronicamente infetti, i vettori sono zanzare del genere Anopheles. La trasfusione di sangue da […]

14 agosto 2016

Le nuove tecniche di biologia molecolare ampliano l’esplorazione del mondo dei virus

Traendo spunto dall’identificazione del nuovo virus che vi abbiamo presentato nel precedente articolo, denominato Hepegivirus-1 umano (HHpgV-1),  che coniuga caratteristiche di due generi distinti della famiglia dei Flavivirus, Hepacivirus e Pegivirus, la microbiologa americana Angela Rasmussen commenta in un editoriale gli enormi recenti progressi della diagnostica virologica, che consentono di ipotizzare una significativa accelerazione verso […]

1 agosto 2016

Co-infezione da HIV ed HHV8 nel mondo: una review e meta-analisi sistematica

L’infezione da HIV è un importante fattore di rischio per lo sviluppo di sarcoma di Kaposi (KS), ma non è chiaro se le persone sieropositive sono ad aumentato rischio di co-infezione con herpesvirus umano 8 (HHV-8), la causa infettiva di KS. In questo lavoro è stata effettuata una ricerca sistematica della letteratura fino al dicembre […]

1 agosto 2016

L’infezione occulta da HCV: lo stato corrente delle conoscenze

Con una storia clinica di circa 11 anni, l’infezione occulta da HCV (OCI) può essere considerata un tipo occulto di Epatite C cronica. Evidenze suggeriscono che sembra essere necessario considerare OCI in questi gruppi ad alto rischio. In questo articolo viene suggerito che test diagnostici alternativi dovrebbero essere applicati e che vi è la necessità […]