Persistenza del virus West Nile all’interno dei globuli rossi mesi dopo la scomparsa del virus dal plasma: implicazioni per la sicurezza trasfusionale e trapiantologica.

Questo articolo è particolarmente importante perché testimonia che l’infezione da virus West Nile può persistere anche mesi dopo l’eliminazione del virus dal plasma, costituendo così un rischio infettivo per il sangue trasfuso e/o gli organi trapiantati

 

Transfusion. 2014 Jun 26. doi: 10.1111/trf.12764. [Epub ahead of print]

West Nile virus nucleic acid persistence in whole blood months after clearance in plasma: implication for transfusion and transplantation safety.

Lanteri MC1, Lee TH, Wen L, Kaidarova Z, Bravo MD, Kiely NE, Kamel HT, Tobler LH, Norris PJ, Busch MP.

 

Abstract

BACKGROUND:

Previous reports of West Nile virus (WNV) RNA persistence in blood compartments have raised concerns around the remaining risk of WNV transfusion transmission. This study characterized the dynamics of WNV viremia in blood compartments in a longitudinal cohort of 54 WNV-infected blood donors.

STUDY DESIGN AND METHODS:

Blood samples were collected throughout the year after WNV RNA-positive blood donation (index) and characterized for WNV immunoglobulin (Ig)M and IgG antibodies and for WNV RNA by real-time reverse transcription-polymerase chain reaction. WNV viral loads were compared in plasma and whole blood samples and correlated with blood groups and clinical outcomes.

RESULTS:

WNV RNA persisted in the red blood cell (RBC) compartment up to 3 months postindex in 42% of the donors. Donors with the highest WNV RNA levels in plasma at index maintained the highest WNV RNA levels in whole blood over the 3 months postindex. Blood group A donors maintained higher postindex WNV viral load in whole blood than blood group O individuals (p = 0.027). Despite a trend for WNV RNA to persist longer in whole blood from symptomatic subjects, no significant association was found between WNV RNA levels in whole blood and disease outcome.

CONCLUSION:

This study confirmed that WNV RNA persists in the RBC fraction in whole blood and further suggested that the level of persistence in whole blood may be a reflection of initial viral burden in plasma. The association with blood groups suggests that WNV adherence to RBCs may be mediated by molecules overrepresented at the surface of blood group A RBCs.

Altre notizie della sezione

5 novembre 2013

Scoperto un nuovo virus gigante, tra i più grandi finora conosciuti

Un nuovo virus, tra i più grandi finora conosciuti,  è stato individuato tramite tecniche di sequenziamento di nuova generazione (Next Generation Sequencing, NGS) nel sangue di  4 su 30 donatori di sangue asintomatici. Il lavoro è pubblicato sul numero del 2 luglio del J.Infect.Dis. Le sequenze nucleotidiche indicano che si tratta di un virus simile […]

11 giugno 2013

Individuazione di casi di Epatite A in Italia nei viaggiatori di ritorno dall’Egitto

Il ministero della salute ha recentemente pubblicato un documento in cui richiama l’attenzione su casi di epatite A in individui che avevano soggiornato in Nord Europa ed Egitto. In questo documento si parla anche brevemente della diagnosi e clinica dell’Epatite A. Il Centro Nazionale Sangue ha recepito questo documento raccomandando la sospensione temporanea dei donatori […]

11 giugno 2013

Misure di prevenzione della trasmissione trasfusionale del West Nile Virus (WNV)” per la stagione estivo-autunnale 2013

In data 29 maggio 2013, il Centro Nazionale Sangue ha emanato le nuove “Indicazioni per la sorveglianza e la prevenzione della trasmissione dell’infezione da West Nile Virus mediante la trasfusione di emocomponenti labili nella stagione estivo autunnale 2013”. Il CNS sottolinea come persista una importante circolazione virale in alcune province del Veneto (Treviso e Venezia), […]