Il progetto DTD mira a costruire un continuo aggiornamento dei dati di trasfusione nazionale.

Protocollo per un database di dati nazionali di trasfusioni di sangue dal donatore al ricevente

La trasfusione di sangue ha serie implicazioni di sicurezza legati alla salute e anche di natura economica. Al fine di ottimizzare la catena di trasfusione, sono necessari dati di ricerca completi. Il progetto olandese per le trasfusioni Dutch Transfusion Data Warehouse (DTD) mira a creare un database in cui i dati provenienti da donatori e dai riceventi la trasfusione siano tra loro collegati.

I dati quantitativi sulla donazione di sangue (ad esempio, età, gruppo sanguigno, anticorpi) e sui prodotti (tipologia di prodotto, la lavorazione, il tempo di conservazione) sono ottenuti dalla banca nazionale sangue. Questi dati così collegati ai dati sui destinatari delle trasfusioni permette di determinare i fattori di rischio e di ottimizzare l’efficienza del processo.

Il progetto DTD mira a costruire un continuo aggiornamento dei dati di trasfusione nazionale. Questi dati hanno una vasta gamma di applicazioni tra cui contribuire alla efficienza e alla sicurezza delle trasfusioni di sangue.


BMJ Open. 2016 Aug 4;6(8):e010962. doi: 10.1136/bmjopen-2015-010962.

Protocol for a national blood transfusion data warehouse from donor to recipient.

van Hoeven LR1, Hooftman BH2, Janssen MP1, de Bruijne MC2, de Vooght KM3, Kemper P4, Koopman MM5.

Altre notizie della sezione

17 novembre 2016

Revisione della stima del rischio per la trasmissione occulta del virus dell’epatite B attraverso trasfusione

Lo studio ha avuto come scopo quello di  stimare il rischio residuo (RR) occulto da virus dell’epatite B (OBI) in assenza di un test universale anti-HBc. Per ottenere nuove informazioni sull’epidemiologia dell’ OBI, sono stati descritti i parametri stimati del modello  di RR HBV per l’OBI in Australia. Nello studio originario il rischio OBI era […]

10 novembre 2016

Metagenomica virale applicata ai donatori di sangue e riceventi ad alto rischio di infezioni per via ematica

Background: La caratterizzazione delle comunità virali associate all’uomo è essenziale per la sorveglianza epidemiologica ed è in grado di anticipare le nuove potenziali minacce per la sicurezza delle trasfusioni di sangue. Nei paesi ad alte risorse e ad alto reddito, il rischio di trasmissione attraverso il sangue dei virus noti (HBV, HCV, HIV e HTLV) […]

10 novembre 2016

Lo sviluppo di trattamenti di riduzione degli agenti patogeni per la trasfusione di sangue: una rassegna di metodi, applicazioni attuali e richieste.

Le infezioni trasmesse per trasfusione (TTI) si sono notevolmente ridotte grazie ad una rigorosa selezione dei donatori e anche a  procedure di screening, cioè la possibilità di usufluire di tecnologie per testare i donatori per le infezioni endemiche, e la vigilanza continua delle autorità di regolamentazione in ogni fase della catena di fornitura di sangue […]