Virus West Nile: continua l’emergenza in Italia.

Il Ministero della Salute ha recentemente emanato un’ordinanza (vedi allegato) in cui si confermano le misure di sorveglianza veterinaria del virus West Nile anche per tutto il 2016. Questa decisione si è resa necessaria a causa del persistere della circolazione del virus su tutto il territorio nazionale. Infatti, cita il documento, nel 2015 in Italia sono stati segnalati 36 casi confermati di malattia neuroinvasiva  e 10 casi di febbre da virus West Nile.

Altre notizie della sezione

3 dicembre 2015

La continua sfida dei virus alla sorveglianza trasfusionale: HHpgV-1

Un interessante lavoro americano sottolinea l’importanza di continuare a sorvegliare e studiare i soggetti sottoposti a trasfusioni di emocomponenti ed emoderivati. Le valutazioni effettuate prima e dopo tale esposizione hanno permesso di identificare un nuovo virus, denominato Human Hepegvirus 1 (HHpgV-1), che presenta analogie del genoma con il virus dell’epatite C (HCV) e con il […]

1 dicembre 2015

Il ruolo delle microparticelle nell’infiammazione e nelle trasfusioni

Le microparticelle sono piccole vescicole (0.05-1.0 µm) con una membrana a doppio strato fosfolipidico. Si trovano nei fluidi biologici, incluso il sangue periferico. Il loro ruolo non è ben conosciuto, esse si formano a seguito di attivazione e apoptosi cellulare da varie linee cellulari, in particolare globuli rossi, piastrine, globuli bianchi e cellule endoteliali. Trasferiscono […]

20 novembre 2015

Virus emergenti: il ruolo del virus dell’epatite E.

Sebbene il virus dell’epatite E sia asintomatico o possa causare una sintomatologia lieve, nei pazienti immunocompromessi può portare ad una grave patologia cronica epatica ingravescente. Un gruppo di ricercatori olandesi ha evidenziato un’elevata incidenza di virus dell’epatite E in donatori di sangue con conseguente trasmissione del virus nei pazienti riceventi le unità di sangue donate. […]